Archivi per il mese di “febbraio, 2012”

Povia e gli errori nel web

Povia torna a far parlare di sé. Direttamente o indirettamente. L’oggetto della polemica è un fantomatico commento sulla sua pagina ufficiale facebook in cui venivano espresse frasi e termini contro i gay che non lasciavano spazio ad alcun fraintendimento.

Il post, dopo qualche minuto rimosso (anzi, bannato, per usare il termine di Povia), è stato prontamente salvato (screenshot) dall’amministratore della pagina facebook Pugliamo l’Italia, pagina di sostenitori del presidente della regione Puglia Nichi Vendola.

Da qui il terremoto. La rete, quindi gli utenti, quindi i cittadini ancora una volta hanno dato dimostrazione di sensibilità e approccio contemporaneo alle questioni sociali che spesso si presentano. Tutti contro Povia, perché è lui l’autore del commento. Si dice.

I problemi nascono quando è lo stesso Povia a dire che non è stato lui bensì un profilo falso a scrivere quel commento offensivo, ma il modo in cui lo fa non è dei migliori per rivolgersi agli utenti di un social network.

Monta così una social-war tra sostenitori e detrattori che porta la polemica su twitter che viene poi ripresa da alcune testate.

Voglio credere a Povia, anche perché non è per niente impossibile che qualcuno crei profili falsi e commenti a nome di un altro, ma voglio evidenziare gli errori che il vero Povia ha commesso nel gestire questa crisi.

1 – Ha reagito utilizzando un linguaggio poco pulito, volgare e offensivo nei confronti di chi lo accusava (perché ignaro della, presunta, realtà)

2 – Povia ha la cattivissima abitudine non solo di cancellare i commenti offensivi ma anche di eliminare totalmente i proprio post senza lasciar traccia alcuna di ciò che accade. In realtà sono gli stessi sostenitori a prendere le difese del proprio idolo ed è quindi totalmente inutile censurare.

3 – Continua ad alimentare la polemica riprendendo articoli che parlano di questa storia insultando la stampa

4 – Povia non ha un social media manager. E si vede.

Ovviamente ciò che avrebbe dovuto fare è tutto l’opposto di ciò che ha fatto.

Un dubbio però ce l’ho. Povia non è tra i partecipanti Sanremo 2012 e il suo album uscirà in aprile. Potrebbe essere probabile che il suo comportamento sia un astuto, ma poco intelligente modo di far parlare di sè in maniera gratuita ed efficace?

Annunci

Volunia, il motore di ricerca sociale!

Non abbiamo avuto ancora il piacere di provare Volunia, la nuova start-up tutta italiana ideata da  Massimo Marchiori, ma già seguendo la conferenza stampa di presentazione in diretta streaming si è capito molto della filosofia che ha fatto nascere questa sorta di Google Sociale.

E non a caso il fondatore racconta e spiega il nuovo portale con la metafora della gallina, da sempre costretta a vivere in gabbie, ma che dal 2012 sarà liberata da questa costrizione.

Così come gli utenti che fino adesso dopo una ricerca on line per mezzo dei motori si fermavano alla scelta del sito, con Volunia la ricerca è solo il primo atto della navigazione e permetterà all’utente di spiccare il volo.

Una volta entrati nel sito ricercato avremo la possibilità di entrare in contatto con chi vi è connesso, cioè con le persone che hanno dimostrato interesse verso quell’argomento.

Potremo instaurare discussioni tra i naviganti e aggiungere alle nostre conoscenze web le persone che hanno dimostrato il nostro stesso interesse su vari argomenti.

Non un semplice Motore di ricerca, quindi, ma un vero e proprio Social Network nomade che trasforma ogni singolo sito in occasione di incontro e scambio di idee.

Tanti auguri Volunia, in bocca al lupo.

 

Satira – Caso Lusi

Navigazione articolo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: